aromes du vin blanc

Tutto quello che c'è da sapere sugli aromi dei vini bianchi

Ciò che distingue i vini bianchi dai vini rossi o dai vini rosati sono gli aromi essenziali e le sensazioni percepite in bocca. Il vino bianco poi risulta essere fresco, leggero e sottile, e presenta sapori molto apprezzati dai palati più fini. Concentratevi sugli aromi del vino bianco .

 

Il colore dei vini bianchi

Prima di concentrarci sugli aromi del vino bianco, cominciamo con l'analizzare il colore dei vini bianchi . Offrendo graziose sfumature di giallo, dal più chiaro al più scuro, il colore si riflette anche nella sua limpidezza, nella sua brillantezza e persino nella sua viscosità.

E se questa tipologia di vino presenta una gamma di colori che va dal giallo paglierino al giallo paglierino , è grazie ai vitigni a bacca bianca utilizzati per la sua vinificazione, cioè le varietà a frutto bianco. Infatti i vini bianchi, come i vini rossi, ottengono il loro bel colore grazie ai pigmenti coloranti (antociani) contenuti nella buccia dell'uva. E poiché il vino bianco è ottenuto da uve bianche , il vino assume un bel colore giallo.

 

Come distinguere gli aromi dei vini bianchi?

Durante la degustazione, il vino sprigiona aromi diversi, ciascuno proveniente dal terroir, dal vitigno, dalla tecnica di vinificazione o anche dal processo di invecchiamento del vino. Questi aromi si rivelano nelle diverse fasi della degustazione.

Analisi olfattiva del vino bianco

L'esame olfattivo permette di identificare il naso del vino bianco , grazie al fenomeno della retro-olfazione. Ancor prima di mettere il vino in bocca, l'olfatto può già guidarci e trasmetterci il bouquet del vino attraverso 2 fasi:

  • Il primo naso: questo primo passo consiste nell'annusare il vino nel bicchiere, prima ancora di agitarlo. Permette di scoprire possibili difetti del vino, come il sapore di tappo o l'odore di aceto;
  • Il secondo naso: questo secondo passaggio consiste nello scuotere il vino nel bicchiere, per aerarlo e liberare gli aromi. Al secondo naso, l'analisi olfattiva permette già di conoscere le origini del vino (vitigno, regione viticola, metodo di vinificazione, ecc.).

Cosa può rivelare il naso del vino bianco

Innanzitutto l'analisi olfattiva di un vino bianco può dirti se il vino è chiuso o aperto. Si parla di vino chiuso quando, al primo naso, non si scopre alcun aroma eclatante. Il vino appare insipido e anonimo, molto poco espressivo. Questo può quindi dirvi che il vino bianco si trova in una cosiddetta fase transitoria della sua evoluzione. La cosa migliore è allora aiutarlo ad evolversi, con aerazione in caraffa.

Analisi gustativa del vino bianco

Una volta effettuato l'esame olfattivo del vino, si può passare all'esame gustativo , per scoprire il gusto del vino bianco . Fin dai primi sorsi le papille gustative cattureranno le diverse sensazioni: prima la dolcezza, poi l'acidità ed infine l'amaro.

È poi importante agitare il vino in boccaper riuscire a coprire tutte le papille gustative, e ricevere così tutte le sensazioni tattili, come la consistenza o la temperatura del vino.

 

I diversi aromi dei vini bianchi

Il vino bianco può rivelare 3 famiglie di aromi, percepibili in momenti diversi durante la degustazione: aromi primari, aromi secondari e aromi terziari.

Gli aromi primari del vino bianco

Gli aromi primari, o aromi varietali, del vino bianco, sono aromi di vitigno che provengono dalla varietà di acini dell'uva bianca:

  • Aromi floreali (biancospino, acacia, gelsomino, ecc.);
  • Aromi vegetali (felce, edera, finocchio, menta, pipì di gatto, erbe aromatiche, ecc.);
  • Aromi fruttati (mela, albicocca, frutta esotica, banana, frutti gialli, frutti rossi, frutti neri, ecc.).

Aromi secondari del vino bianco

Provenendo dal metodo di vinificazione, anche gli aromi secondari del vino bianco sono molto vari:

  • Aromi fermentativi (pangrattato, lievito, brioche, ecc.);
  • Aromi al latte (burro fresco, latte, yogurt, ecc.);
  • Aromi amilici (smalto per unghie, banana, caramelle inglesi, ecc.).

Aromi terziari del vino bianco

Gli aromi terziari del vino bianconascono durante l'invecchiamento del vino, e sono disponibili in 3 categorie di sapori:

  • Note floreali e note fruttate (fiori secchi, frutta secca, fiori bianchi, ecc.):
  • Note di pasticceria dolce (praline, miele, pasta di mandorle, ecc.);
  • Note legnose e aromi balsamici (quercia, cedro, pino, vaniglia...).

 

Gli aromi dei nostri vini bianchi

Se ti piacciono la freschezza e gli aroma tipici dei vini bianchi, scopri la tavolozza aromatica dei bianchi delle regioni vinicole della Provenza, con le nostre diverse annate di alta qualità.

Per tutto quello che c’è da sapere sul vino bianco, clicca qui!

Ti piace la freschezza dei vini bianchi? Scopri tutti i profumi tipici delle nostre annate del Sud visitando il punto vendita online dei vini delle nostre tenute .


La nostra attuale selezione di vini

Nuovo
Vino Rosato 2023 AOP Côtes de ProvenceGrande Récolte
77,40 €
Scatola da 6 bottiglie - 75 cl
Più informazioni
Promozionale -37%
Vino Rosato 2022 AOP Côtes de ProvenceGrande Récolte
Prezzo regolare 77,40 €Prezzo ridotto48,60 €
Scatola da 6 bottiglie - 75 cl
Più informazioni
Esclusiva web
Esausto
Vino Rosato 2021 AOP Côtes de ProvenceGrande Récolte
77,40 €
Scatola da 6 bottiglie - 75 cl
Più informazioni
Esclusiva web
Vino Bianco 2017 AOP Côtes de ProvenceChâteau de Berne Grande Cuvée
138 €
Scatola da 6 bottiglie - 75 cl
Più informazioni