Tout savoir sur le vignoble en Provence

Tutto quello che c'è da sapere sui vigneti in Provenza

Scopri la storia del vigneto in Provenza, la sua geografia, i suoi rilievi, i suoi terreni, i suoi vitigni, il suo clima e le sue denominazioni.

Il vigneto della Provenza

Se c'è una cosa con cui identifichiamo la regione francese della Provenza, è il suo vino. Situato su una superficie di 26.680 ettari tra il Mediterraneo e le Alpi, il vigneto provenzale è rinomato per la migliore qualità del vino che offre. Per conoscere la bellezza del vino prodotto in questa regione è fondamentale conoscere la sua storia, la sua cartografia nonché i suoi vitigni e altro ancora.

La storia del vigneto in Provenza

Quando consumi il vino della Provenza, tieni presente che c'è una lunga storia che stai degustando. La storia del vino provenzale, infatti, inizia 2600 anni fa, quando i Focesi fondarono Marsiglia. Fu proprio quest'ultimo a introdurre per la prima volta la vite in Francia.

Quattro secoli dopo, i Romani si stabilirono in questa regione. Questa è l'epoca dello sviluppo della vite e dell'organizzazione della PROVINCIA Romana: Provenza. Questa colonizzazione fu segnata anche dalla nascita del porto militare di Fréjus e della città di Aix-en-Provence.

Con la caduta dell’Impero Romano crollò anche la coltivazione della vite. Tuttavia, a partire dal Medioevo, il vigneto provenzale rinasce grazie alle religioni con il vino sacramentale. A partire dal V secolo le abbazie iniziarono a produrre e commercializzare vino da cui ricavavano entrate sufficienti.

Tuttavia, fu solo a partire dal XIV secolo che le grandi famiglie nobili, notabili e ufficiali acquisirono diverse tenute vinicole, che diedero vita alla moderna Provenza vitivinicola.

La geografia del vigneto in Provenza

Ben nota per i suoi vini rosati, la Provenza offre anche una buona qualità di vino rosso e vino bianco. Se questa regione produce vino di qualità è soprattutto grazie alla sua geografia.

Un sollievo diversificato

I vitigni provenzali sono piantati su due complessi geologici: calcareo e cristallino. La prima copre la parte occidentale e settentrionale del vigneto, mentre la seconda, quella cristallina, si estende sulla parte orientale rivolta al mare, zona che un po' più a est, tra Saint-Tropez e Cannes, è costellata di scie eruttive.

Terreni ideali per la viticoltura

I vigneti in genere crescono su terreni aridi e poco profondi. Nei due principali gruppi geologici che caratterizzano questa regione, si segnala una vegetazione (macchia e macchia) che non consente la formazione di humus. A titolo informativo, l'humus rappresenta uno strato di terreno ricco che deriva dalla decomposizione delle piante. Essendo quindi assente l'humus, i terreni di questa regione sono aridi e poveri, il che favorisce la coltivazione della vite.

Un clima favorevole

La Provenza ha un clima mediterraneo. Di conseguenza, ha estati calde e secche, nonché stagioni autunnali, primaverili e invernali abbastanza miti. Regione molto soleggiata con precipitazioni significative, la Provenza ha il clima ideale per coltivare bene il vino. A questo clima si aggiunge il maestrale che è un vento violento, ma molto benefico per la vigna. Permette di rinfrescare il vigneto e di proteggerlo dalle malattie legate all'umidità.

I vitigni del vigneto in Provenza

Grazie alla sua geografia, la Provenza produce una moltitudine di vitigni. Le varietà di uva rappresentano i tipi di uva utilizzati per produrre il vino. In Provenza esistono una dozzina di vitigni divisi in due categorie.

Vitigni a bacca bianca

  • Rolle: questo tipo di vitigno originario della Provenza produce vini dai sapori agrumati di pera, mandorla e finocchio;
  • L'Ugni Blanc è un vitigno toscano che produce un vino nervoso e acido;
  • La Clairette di origine meridionale permette di ottenere un vino bianco fresco e alcolico con una punta di acidità;
  • Il Sémillon proveniente da Sauternes viene utilizzato nell'assemblaggio per conferire rotondità e potenza al vino;
  • Il Bourboulenc è un vitigno originario della Provenza, ma molto discreto. Utilizzato in uvaggio con altri vitigni, apporta al vino un tocco di finezza e rotondità.

Vitigni rossi e rosati

  • Grenache: originario della Spagna, questo vitigno viene utilizzato per l'assemblaggio dei vini rossi e conferisce a questi ultimi grasso, pienezza e potenza;
  • Il Syrah è un vitigno originario della Grecia che produce vini rosati colorati e vini rossi potenti;
  • Il Cinsault è un vitigno del sud che dona al vino freschezza, finezza e un gusto fruttato;
  • Il Tibouren si ottiene in Provenza e permette di produrre vini rosati delicati ed eleganti;
  • Mourvèdre permette di produrre vini corposi con tannini fini e ben consolidati;
  • Carignan viene dalla Provenza e oggi è piuttosto discreto. Produce vini corposi, generosi e colorati, ottimi per il blend;
  • Il Cabernet Sauvignon è bordolese e conferisce al vino una struttura tannica, potente e morbida allo stesso tempo.

Le diverse denominazioni dei vini della Provenza

Quando si parla di vino si parla generalmente di denominazione per identificare i vini in base alla loro origine di produzione. In Provenza troverete principalmente 09 denominazioni di vino.

  • Bandol: la zona della denominazione Bandol comprende otto comuni, tra cui Bandol, e proviene da Mourvèdre. Questo territorio offre vini rossi potenti e corposi, ma anche vini rosati e bianchi riservati;
  • Bellet: Poco conosciuta, questa AOC (denominazione d'origine contrôlée) offre vini bianchi aromatici, vini rosati setosi e freschi e vini rossi carnosi;
  • Cassis: situata nel comune di Cassis, questa zona a denominazione è nota per la produzione dei migliori vini bianchi della Provenza, fini e freschi. I vini rossi godono di una buona reputazione mentre i vini rossi abbastanza potenti sono meno conosciuti;
  • Coteaux-d’Aix-en-Provence: La denominazione Coteaux-d’Aix-en-Provence si trova nella parte occidentale della Provenza calcarea e produce piacevoli vini rosati e rossi;
  • Coteaux-de-Pierrevert: questa denominazione offre principalmente vini rossi tannici, ma anche vini rosati equilibrati e vini bianchi con una buona acidità;
  • Coteaux-Varois-en-Provence: questa zona a denominazione offre principalmente vini rosati deliziosi e teneri;
  • Côtes-de-Provence : specializzata nella produzione del vino rosato per il quale è rinomata, questa zona a denominazione offre anche vini rossi piuttosto delicati e vini bianchi delicati;
  • Baux-de-Provence: situata a sud di Saint-Rémy-de-Provence, questa zona a denominazione produce principalmente vino rosso di bella personalità, ma anche vino rosato
  • Gamma di colori: da questo vigneto si producono vini bianchi di notevole intensità aromatica, ma anche vini rosati strutturati e vini rossi da invecchiamento.

Quando si parla di vino, la Provenza occupa un posto importante non solo per la sua storia, ma anche per la sua produzione. Infatti, il nostro vigneto in Provenza offre una varietà di vini di qualità che dovete assolutamente scoprire e degustare.


La nostra attuale selezione di vini

Nuovo
Vino Rosato 2023 AOP Côtes de ProvenceGrande Récolte
77,40 €
Scatola da 6 bottiglie - 75 cl
Più informazioni
Promozionale -37%
Vino Rosato 2022 AOP Côtes de ProvenceGrande Récolte
Prezzo regolare 77,40 €Prezzo ridotto48,60 €
Scatola da 6 bottiglie - 75 cl
Più informazioni
Esclusiva web
Esausto
Vino Rosato 2021 AOP Côtes de ProvenceGrande Récolte
77,40 €
Scatola da 6 bottiglie - 75 cl
Più informazioni
Esclusiva web
Vino Bianco 2017 AOP Côtes de ProvenceChâteau de Berne Grande Cuvée
138 €
Scatola da 6 bottiglie - 75 cl
Più informazioni