Qualité du vin rime-t-il avec qualité des raisins ?

Qualità del vino fa rima con qualità dell’uva?

Per poter produrre ogni anno vini di qualità, il viticoltore deve lavorare la sua vigna, per ottenere uve di qualità, garantendo allo stesso tempo una resa sufficiente per la redditività del vigneto. Scopri il rapporto tra la qualità dell'uva e la qualità del vino.

 

La scelta del vitigno: una decisione importante

La prima missione del viticoltore è scegliere la varietà di uva che coltiverà nel suo vigneto. Prenderà questa decisione in base al vino che desidera ottenere:

  • Vitigni a bacca bianca per vini bianchi;
  • Vitigni a bacca rossa e bianca per vini rosati e vini rossi;
  • Varietà di uve dolci per vini dolci e vini dolci;
  • Vitigni freschi per vini secchi...

Ma deve decidere anche in base al terroir, perché affinché un grappolo d'uva possa prosperare, deve poter trovare le condizioni climatiche e geologiche adatte al suo vitigno.

Infine, i viticoltori devono anche scegliere i loro vitigni secondo l'elenco dei vitigni autorizzatinella loro regione vinicola.

 

Qualità del vino e resa: trovare il giusto equilibrio

Avere uve di ottima qualità non basta ai viticoltori, che purtroppo devono anche pensare a rendere redditizia la loro produzione di vino. Bisogna anche riuscire a trovare un'uva che sia di qualità, offrendo allo stesso tempo una buona resa.

La gestione della resa consiste quindi nel produrre abbastanza uva per produrre una buona quantità di vino. Ma bisogna anche stare attenti a non esagerare, affinché la vite possa concentrare tutte le sue energie su una quantità definita di grappoli, e offrire così uve di qualità.

I viticoltori utilizzano quindi diverse tecniche per controllare la resa delle loro viti, come la raccolta verde, la sfogliatura, la diraspatura o persino la cimatura. Queste tecniche permettono di liberare i grappoli dagli elementi non necessari, ma anche di proteggerli dalle malattie.

 

Prestare particolare attenzione alla raccolta

Una volta che le uve sono mature non resta che raccoglierle. Ma la fase della vendemmia non è così semplice, e per assicurarsi un vino eccezionale bisogna, anche in questo caso, fare attenzione a scegliere la data giusta , e a non affrettare , danneggiare o schiacciare gli acini, col rischio di avviare il processo di ossidazione. troppo presto. I viticoltori possono quindi scegliere tra la raccolta manuale o quella meccanica .

 

I fattori che determinano la qualità di un'uva

Guidare le viti fino alla completa maturazione dell'uva non è un lavoro semplice, ed è ancora più complicato riunire tutte le condizioni per offrire uve di alta qualità. In effetti, questo prodotto vivente è molto esigente.

  • La zona vinicola: dopo aver scelto un vitigno particolarmente adatto al terroir del vigneto, bisogna poi fare attenzione alle condizioni climatiche, perché le uve sono molto sensibili al gelo e al caldo estremo;
  • La composizione del terreno: in generale un terreno ricco dà una buona resa, ma di qualità mediocre. È meglio privilegiare terreni sassosi e ben irrigati per ottenere buone uve;
  • La scelta del vitigno: ogni varietà di vino ha le proprie esigenze in termini di terreno e clima. È quindi consigliabile scegliere un vitigno adatto al terroir, che offra gli aromi e le qualità ricercate per il vino;
  • Le cure del vignaiolo: la vite ha bisogno di cure costanti, per permetterle di svilupparsi lentamente e regolarmente, e per proteggerla da malattie, come la fillossera, muffe o funghi;
  • Il tipo di clima: il clima determinerà anche la qualità del vino. In generale, il sole generoso produce uve ricche di zucchero, ma senza acidità. Al contrario, poco sole produce vini molto acidi. Anche le piogge eccessive e il gelo possono indebolire o addirittura distruggere la vite;
  • La vendemmia: come abbiamo visto, la cura riservata alle uve durante la raccolta garantirà successivamente la qualità del vino;
  • La buona maturità delle uve: il viticoltore deve determinare la data di raccolta nel modo più accurato possibile, in modo che il livello di zucchero sia al massimo, senza correre il rischio di far marcire le uve.

 

Il vigneto del Castello di Berna: uve coccolate, vini di qualità

Nella tenuta di Berna prestiamo particolare attenzione allo sviluppo delle uve del nostro vigneto. L'enologo dell'azienda, Alexis Cornu, lavora ogni giorno per selezionare i migliori vitigni, immaginare gli assemblaggi e guidare i viticoltori in ogni fase della vinificazione.

Le uve del Château de Berne approfittano poi del terroir provenzale e del clima mediterraneo per prendere il sole e produrre, ogni anno, vini rossi, vini bianchi e vini rosati eccezionali.

 

Durante una degustazione di vino, generalmente analizziamo la qualità del vino. Ma avete già fatto il collegamento con la qualità dell'uva? Adesso sai che non c'è buon vino senza buona uva, e ancor meno senza un buon vignaiolo che ama la sua vite.

 


La nostra attuale selezione di vini

Nuovo
Vino Rosato 2023 AOP Côtes de ProvenceGrande Récolte
77,40 €
Scatola da 6 bottiglie - 75 cl
Più informazioni
Promozionale -37%
Vino Rosato 2022 AOP Côtes de ProvenceGrande Récolte
Prezzo regolare 77,40 €Prezzo ridotto48,60 €
Scatola da 6 bottiglie - 75 cl
Più informazioni
Esclusiva web
Esausto
Vino Rosato 2021 AOP Côtes de ProvenceGrande Récolte
77,40 €
Scatola da 6 bottiglie - 75 cl
Più informazioni
Esclusiva web
Vino Bianco 2017 AOP Côtes de ProvenceChâteau de Berne Grande Cuvée
138 €
Scatola da 6 bottiglie - 75 cl
Più informazioni