vigne de provence en été

Passeggiata stagionale nei vigneti della Provenza

Se gli amanti del vino aspettano pazientemente fino alla fine dell'anno per scoprire le nuove annate, il lavoro nei vigneti si svolge tutto l'anno. Da gennaio a dicembre, viticoltori e viticoltori mettono tutto il loro know-how al servizio della vigna, per produrre i migliori vini. Che ne dici di una piccola passeggiata attraverso le stagioni nei vigneti della Provenza? Seguici.

 

Provenza: un terroir mediterraneo vocato alla viticoltura

La Provenza beneficia di un clima mediterraneo caratterizzato da caldo e frequenti episodi ventosi. E se le piogge autunnali e i temporali estivi portano una buona umidità, questa non è mai eccessiva, grazie al maestrale che la regola. Questo clima mediterraneo è ideale per le viti, che sono protette da parassiti e malattie e che beneficiano anche del forte sole.

 

Vino rosato: una tradizione vinicola della Provenza

Più del 90% dei vini prodotti in Provenza sono vini rosati. E per una buona ragione, questa regione vinicola è la culla di questo vino festoso e fresco, che trae tutta la sua ricchezza dal sole e dal generoso terroir.

Durante tutto l'anno possiamo osservare i viticoltori lavorare per produrre questo vino tradizionale. Quindi, ogni passaggio conta per garantire un vino rosato di qualità, dal lavoro in vigna alla vendemmia, e molto tempo dopo, in cantina.

 

Vigneti provenzali in tutte le stagioni

Durante una passeggiata nel cuore dei vigneti della Provenza, potrete osservare le diverse fasi di lavorazione della vite nel corso delle stagioni.

La vite in primavera

In primavera la natura si risveglia dopo un lungo periodo di dormienza, e la vite non fa eccezione. Il viticoltore inizia quindi a preparare le viti della sua azienda vinicola per una nuova vendemmia, attraverso 2 fasi essenziali.

  • germogliamento: a marzo compaiono i primi germogli e le foglie e i rami ricominciano a crescere. Durante questo processo la linfa, che era scesa nelle radici per proteggersi dal freddo, sale nella vite fino a scorrere all'estremità del tralcio. Si dice poi che le viti piangano, segno del risveglio della vigna dopo i lunghi mesi invernali;
  • La fioritura: a partire dal mese di giugno vediamo apparire piccoli fiori, che diventeranno poi graziosi grappoli d'uva.

Durante questo periodo il viticoltore esegue diversi lavori a verde, come la rifilatura, la cimatura e il disibosco.

La vite in estate

Quando arriva il bel tempo, dopo che la vigna si sveglia e appaiono i primi fiori, le viti continuano a svilupparsi.

  • L'allegagione: a luglio i fiori si trasformano in acini d'uva. I viticoltori cominciano ad avere un’idea più precisa della quantità di uva, e quindi di vino, che potranno produrre;
  • L'invaiatura: nel mese di agosto i grappoli crescono e maturano e i vitigni a bacca nera assumono un bel colore rosso. Durante questa fase di maturazione le uve si arricchiscono di zuccheri e diventano meno acide.

Per tutta l'estate il viticoltore controlla il chicco ed effettua operazioni in verde, come la defogliazione o il diradamento dei grappoli.

 

La vite in autunno

Dopo un lungo processo di maturazione, l'autunno è un momento cruciale nelle cantine. Le uve mature vengono poi raccolte, prima di lasciare riposare la vigna.

  • La vendemmia: in Provenza la vendemmia avviene a partire dalla fine di agosto, e si protrae fino all'inizio dell'autunno. Gli acini vengono poi raccolti con diverse tecniche (manuale o meccanica, diurna o notturna), quindi vengono trasportati in cantina, dove può iniziare la vinificazione, per produrre vini rosati, ma anche vini rossi e vini bianchi.
  • Il riposo vegetativo: a fine autunno, dopo la vendemmia, le viti riposano. Le foglie cambiano colore prima di cadere. Poi la linfa ritorna alle radici, per proteggersi dal freddo che arriva.

 

La vite in inverno

Per tutto l'inverno le viti sono in riposo invernale, ma non il viticoltore, che continua a prendersi cura delle viti. Si occupa poi di potarli, di arieggiare il terreno per facilitare la penetrazione della pioggia, e di interrare fertilizzanti e sostanza organica.

 

Se la vite resta in riposo vegetativo dal tardo autunno fino all'arrivo della primavera, il viticoltore non smette mai di prendersene cura. Potrete scoprire questo lavoro a lungo termine visitando le cantine della tenuta Berne , dove apprenderete le diverse fasi della viticoltura nel corso delle stagioni e le tecniche per produrre i vini AOP Côtes de Provence .


La nostra attuale selezione di vini

Nuovo
Vino Rosato 2023 AOP Côtes de ProvenceGrande Récolte
77,40 €
Scatola da 6 bottiglie - 75 cl
Più informazioni
Promozionale -37%
Vino Rosato 2022 AOP Côtes de ProvenceGrande Récolte
Prezzo regolare 77,40 €Prezzo ridotto48,60 €
Scatola da 6 bottiglie - 75 cl
Più informazioni
Esclusiva web
Esausto
Vino Rosato 2021 AOP Côtes de ProvenceGrande Récolte
77,40 €
Scatola da 6 bottiglie - 75 cl
Più informazioni
Esclusiva web
Vino Bianco 2017 AOP Côtes de ProvenceChâteau de Berne Grande Cuvée
138 €
Scatola da 6 bottiglie - 75 cl
Più informazioni