Partons à la découverte des vins blanc secs

Scopriamo i vini bianchi secchi

Il vino bianco secco, facile da bere e leggero, è spesso molto apprezzato, sia come aperitivo che durante il pasto. Ma sapete quali sono le caratteristiche di questa tipologia di vino, e cosa lo distingue dal vino dolce e dagli altri vini? Per illuminarti, scopri i segreti dei vini bianchi secchi e come sceglierli saggiamente.

 

Vino bianco secco: definizione

Un vino bianco secco, a differenza del vino dolce o del vino dolce , è un vino che ha un contenuto di zucchero molto basso . Per essere classificato nella categoria dei vini secchi, il vino bianco deve quindi contenere meno di 2 grammi di zucchero residuo per litro (i bianchi dolci possono superare i 45 grammi per litro). 

Per ottenere un contenuto zuccherino così basso, le uve vengono poste in fermentazione alcolica più a lungo, fino a quando tutti gli zuccheri non si sono trasformati in alcol. L'obiettivo è poi quello di ottenere un vino bianco fresco e dissetante.

Scopri il massimo piacere con la nostra selezione di vini, l'accompagnamento preferito dagli amanti del vino esigenti. Offriamo i primi Grands Crus di Francia, da agricoltura biologica, con i migliori vitigni, tra cui il vitigno principale, lo Chardonnay. I nostri vini regalano note minerali, fruttate e agrumate, per una freschezza al palato ineguagliabile. Il nostro vino bianco da collezione seduce con la sua bella freschezza e le delicate note floreali. Fai la scelta migliore per le tue degustazioni con la nostra selezione di vini da piacere.

Vinificazione del vino bianco secco

La produzione di vini bianchi secchi inizia nei vigneti. Se stiamo cercando di produrre un vino con poco zucchero, logicamente, l'enologo deve prima selezionare un vitigno a bacca bianca che, per sua natura, non contiene molto zucchero. L'ideale è non vendemmiare troppo tardi, perché una volta raggiunta la maturazione, gli acini continuano a riempirsi di zucchero.

Dopo la raccolta, i grappoli d'uva vengono pigiati e il succo d'uva viene posto nei tini di fermentazione. I lieviti, naturalmente presenti nell'uva, poitrasformeranno gli zuccheri in alcolfino alla completa scomparsa degli zuccheri.

L'enologo è poi libero di far invecchiare il suo vino bianco in botti o tini, in modo da conferirgli le caratteristiche organolettiche desiderate.

Anche se il metodo di vinificazione dei vini bianchi secchi è sempre lo stesso, si ottengono comunque annate molto diverse, a seconda dei vitigni, delle regioni viticole o anche delle annate.

 

Vini bianchi secchi: principali vitigni utilizzati

Ogni vitigno apporta caratteristiche uniche al vino. Pertanto, a seconda delle aspettative dell'enologo, la scelta del vitigno può variare. In generale, i varietà di uva meno dolci vengono coltivati ​​in regioni fredde, a differenza delle zone di produzione soleggiate, dove il caldo spinge rapidamente le uve a maturazione.

Pertanto, i vitigni a bacca bianca più utilizzati per produrre vini bianchi secchi sono:

  • chardonnay, che produce vini burrosi e ricchi;
  • Il sauvignon blanc, che offre aromi di agrumi;
  • riesling, che apporta aromi di frutta, note floreali e aromi minerali;
  • chenin blanc, che si distingue per i suoi aromi di mela verde e miele;
  • viognier, che produce vini con aromi floreali;
  • pinot grigio, che offre aromi di fiori bianchi e uva;
  • Il pinot bianco, che porta note fruttate di pesca e mela...

Le regioni meridionali della Francia possono anche produrre ottimi vini bianchi secchi da vitigni a basso contenuto di zucchero, come Ugni Blanc, Roussanne, Bourboulenc, Rolle o Clairette.

 

La temperatura di servizio ideale per il vino bianco secco

Per una perfetta degustazione di una buona bottiglia di vino bianco secco, è necessario assicurarsi di raggiungere la temperatura di servizio ideale. In generale, questo tipo di vino dovrebbe essere servito a una temperatura compresa tra tra 8 e 12°C, ma ciò dipende anche dal vitigno e dallo stile del vino . 

I vini bianchi freschi e leggeri, a base di Pinot Grigio o Sauvignon Blanc, ad esempio, si gustano meglio a una temperatura più fresca, tra gli 8 e i 10°C. I bianchi più complessi, invece, come il Riesling, lo Chardonnay o lo Chenin Blanc, vanno serviti meglio a una temperatura leggermente più alta, tra 10 e 12°C.

Un vino troppo fresco potrebbe smorzare gli aromi e lasciarti con una sensazione di insipidezza molto deludente. Al contrario, un vino troppo caldo può appesantire gli aromi, rendendoli aggressivi e poco eleganti.

 

I migliori abbinamenti con cibi e vini bianchi secchi

Come per i vini rossi e rosati, sarà poi l' abbinamento cibo-vino a determinare la qualità della vostra degustazione. Bisogna saper trovare l'abbinamento migliore affinché il vino esalti il piatto, e viceversa, in un bellissimo equilibrio di sapori e sensazioni. Ecco alcuni piatti da abbinare ad un vino bianco secco che non vi deluderà mai:

  • Frutti di mare (ostriche, aragoste, gamberi, scampi, ecc.);
  • Pesce (salmone, spigola, ecc.);
  • Carni bianche (pollo, tacchino, ecc.);
  • Insalate (insalata mista, insalata di pomodori, ecc.);
  • Cucina asiatica (sushi, involtini primavera, maiale al caramello, ecc.);
  • Cucina mediterranea (cucina greca, cucina italiana, ecc.);
  • Formaggi (formaggi caprini, formaggi molli, ecc.);
  • Piatti piccanti (cucina indiana, cucina tailandese, ecc.);
  • Aperitivi (antipasti, tapenade, olive...).

Infine, i vini bianchi secchi possono accompagnarvi a tutto pasto e sposarsi bene con la maggior parte delle ricette. È un vino facile da bere, quindi è facile offrire vino bianco secco quando sei invitato.

 

Vino bianco dolce e vino bianco secco: quali sono le differenze?

Quando vogliamo acquistare un vino bianco , spesso sentiamo parlare di vini dolci, vini dolci, vini secchi, o anche vini semisecchi. Più raramente si parla di vini dolci . Infine, la categoria dei vini dolci comprende tutti i vini più dolci dei vini secchi e semisecchi. Quindi, i vini dolci e dolci sono vini dolci. 

Per essere più precisi, un vino bianco secco contiene meno di 2 grammi di zuccheri residui per litro di vino, mentre:

  • I vini dolcihanno un contenuto di zucchero compreso tra 10 e 45 grammi di zucchero;
  • I vini dolcihanno un contenuto di zucchero superiore a 45 grammi. 

Da 2 a 10 grammi, i vini sono classificati come vini semisecchi.

 

Ti piace gustare un bel bicchierino di vino bianco come aperitivo o durante il pasto? Poco dolce e molto fresco, il vino bianco secco è l'ideale per accompagnarvi e rinfrescarvi. Non esitate a scoprire le cuvée di vino bianco secco del Domaine de Berne e scoprire tutta la freschezza del terroir provenzale.

 

 


La nostra attuale selezione di vini

Nuovo
Vino Rosato 2023 AOP Côtes de ProvenceGrande Récolte
77,40 €
Scatola da 6 bottiglie - 75 cl
Più informazioni
Promozionale -37%
Vino Rosato 2022 AOP Côtes de ProvenceGrande Récolte
Prezzo regolare 77,40 €Prezzo ridotto48,60 €
Scatola da 6 bottiglie - 75 cl
Più informazioni
Esclusiva web
Esausto
Vino Rosato 2021 AOP Côtes de ProvenceGrande Récolte
77,40 €
Scatola da 6 bottiglie - 75 cl
Più informazioni
Esclusiva web
Vino Bianco 2017 AOP Côtes de ProvenceChâteau de Berne Grande Cuvée
138 €
Scatola da 6 bottiglie - 75 cl
Più informazioni