choisir son verre à vin

Come scegliere il bicchiere da vino?

Chi non è iniziato all'arte della degustazione del vino può rimanere sorpreso, andando al ristorante, nel vedere un così gran numero di bicchieri disposti sopra il piatto. Questo però non è un effetto di design, e soddisfa le esigenze di diversi vini, che devono essere degustati in bicchieri adatti. Scopriamo allora come scegliere un bicchiere da vino in base alla tipologia di vino.

 

Bicchiere da vino: il suo ruolo nella degustazione del vino

Il contenitore del vino può sembrare accessorio, ma riveste comunque un ruolo essenziale in tutte le fasi della degustazione del vino .

  • L'analisi visiva del vino: dall'esame visivo capiamo facilmente l'interesse dei bicchieri da vino. La trasparenza (e la pulizia, ovviamente) permette di osservare il colore del vino, ma anche la forma e il volume giocano un ruolo, poiché permettono di analizzare il disco del vino, inclinando il calice , ma anche la diffusione delle bollicine degli spumanti;
  • L'analisi olfattiva del vino: la forma del calice, ed in particolare l'ampiezza della sua apertura, permette di discernere in modo ottimale gli aromi sprigionati dal vino, e percepibili al naso;
  • L'analisi gustativa del vino: la forma del vino permette soprattutto lo sviluppo degli aromi del vino, mentre l'apertura permette ai sapori di diffondersi meglio in bocca. Così, a seconda della forma dei calici, il vino si diffonde meglio ai lati della lingua e al centro della bocca, in modo da catturare e stimolare tutte le papille gustative.

Naturalmente anche la tipologia di bicchiere influenza la percezione che avremo del vino. Ad esempio, se vi viene servito un vino rosso in un bicchiere di plastica, senza conoscerne le caratteristiche, penserete subito ad un vino mediocre.

 

La struttura di un bicchiere di vino

Prima di soffermarci sull'importanza del bicchiere nella degustazione del vino, facciamo il punto sulla struttura di un bicchiere da vino. Troviamo quindi necessariamente 3 parti:

  • Il calice, che può avere forma tondeggiante più o meno pronunciata o a tulipano, e rappresenta il contenitore. Possiamo quindi descriverlo secondo le sue spalle (parte più larga del calice), il camino, il bevitore (apertura più o meno stretta ) e il parison (base del calice);
  • Il piede, che può essere più o meno grosso, e più o meno lungo;
  • La base del bicchiere, su cui poggiano il piede e il calice, e che permette la stabilità del bicchiere e la sua buona presa.

 

Gli elementi dei bicchieri da vino che influenzano la degustazione

Avete notato che nei film americani il vino viene sempre servito in bicchieri enormi ed elegantissimi? Sebbene possa sembrare molto distinto, non è il modo migliore per degustare un buon vino . La forma del bicchiere, infatti, non è scelta a caso, e ogni caratteristica gioca un ruolo nella diffusione degli aromi.

Le spalle del calice

Un sommelier serve sempre il vino fino all'altezza delle spalle del bicchiere. La larghezza gioca poi un ruolo essenziale, perché quanto più larghe sono le spalle del bicchiere, tanto maggiori saranno la superficie di contatto tra il vino e il bicchiere e la dimensione del disco. Ciò presuppone che gli scambi d'aria saranno maggiori.

Questo criterio è poi interessante per i vini rossi giovani e tannici, che necessitano di essere aerati.

Misura e altezza del piede

Il gambo dei bicchieri da vino serve principalmente per sostenere il contenitore senza dover appoggiare le mani sul calice, che potrebbe riscaldare il vino. Ma è utile anche per osservare il colore del vino. È quindi opportuno scegliere bicchieri con stelo lungo e grosso, in modo da garantire una buona presa per far roteare il vino nel bicchiere.

Il volume del calice

In generale, i professionisti del vino servono in media 10-12 cl di vinonei bicchieri. Ciò consente, tra l'altro, di poter servire da 6 a 7 bicchieri con una tradizionale bottiglia da 75 cl, ma anche di offrirne una quantità sufficiente per assaporare appieno i sapori del vino senza trascinare la degustazione, col rischio di riscaldare l'ambiente. vino.

In queste condizioni un calice da vino con calice da 25 a 45 cl è più che sufficiente.

 

Tipi di bicchieri a seconda del vino

La forma del calice deve quindi essere scelta in base a ciascun vino, in modo da offrire l'espressione ottimale di tutte le sue qualità.

Vino rosso: bicchiere a lira o bicchiere a tulipano?

Per gustare un buon bicchiere di vino rosso bordolese, tradizionalmente utilizziamo il bicchiere a tulipano. Deve il suo nome alla forma a tulipano del calice. È caratterizzato da un'unghia piuttosto stretta, che limita la diffusione in bocca dei tannini dei vini potenti, evitando così di seccare la bocca.

Per i vini rossi di Borgogna, meno tannici, si tende a utilizzare il calice a lira, con l'orlo più largo, che permette al vino di diffondersi maggiormente in bocca.

Calice da champagne e spumante: il flûte o la coppa?

La scelta del bicchiere di champagne si basa sulle bollicine. Più salgono sul vetro, più diventano grandi.

Così, il flute da champagne, con la sua forma affusolata, permette di ottenere bollicine grandi e che durano, mentre la coupé da champagne, meno alta, offre bollicine piccole che si sgonfiano rapidamente. L'esperienza di degustazione poi è molto diversa, e ognuno è libero di scegliere la tipologia di bicchiere in base ai propri gusti.

D'altro canto, i professionisti del vino criticano bicchieri e flute perché non esprimono appieno gli aromi dello spumante. Molti consigliano, poi, di utilizzare un tradizionale bicchiere da vino per bere lo champagne.

Bicchiere di vino bianco e vino rosato

Per i vini bianchi e rosati gli enologi consigliano la degustazione in un bicchiere da vino classico, di forma conica e con calice di media grandezza. Utilizzato a lungo come bicchiere di riferimento, il bicchiere INAO viene ora gradualmente sostituito dal bicchiere Excellence, un bicchiere standard che riunisce tutte le qualità per la degustazione del vino.

 

Non è quindi un caso che sulle tavole dei ristoranti siano presenti diversi bicchieri da vino. Ora saprai come scegliere il tuo bicchiere in base al vino, e beneficiare così di tutte le qualità delle tue migliori bottiglie.


La nostra attuale selezione di vini

Nuovo
Vino Rosato 2023 AOP Côtes de ProvenceGrande Récolte
77,40 €
Scatola da 6 bottiglie - 75 cl
Più informazioni
Promozionale -37%
Vino Rosato 2022 AOP Côtes de ProvenceGrande Récolte
Prezzo regolare 77,40 €Prezzo ridotto48,60 €
Scatola da 6 bottiglie - 75 cl
Più informazioni
Esclusiva web
Esausto
Vino Rosato 2021 AOP Côtes de ProvenceGrande Récolte
77,40 €
Scatola da 6 bottiglie - 75 cl
Più informazioni
Esclusiva web
Vino Bianco 2017 AOP Côtes de ProvenceChâteau de Berne Grande Cuvée
138 €
Scatola da 6 bottiglie - 75 cl
Più informazioni