Aérer le vin : tout savoir sur l'aération du vin !

Aerare il vino: tutto quello che devi sapere per aerare il vino!

Fare il vino è una questione di vero e proprio know-how basato su tecniche precise e pratiche ancestrali. E la padronanza di tale pratica non si ferma all’imbottigliamento. L'enologo passa poi il testimone al wine lover, che dovrà conoscere i consigli per svelare e scoprire tutte le qualità di una bottiglia di vino. Concentriamoci quindi sull'aerazione del vino, per comprenderne l'importanza nella degustazione del vino.

 

Perché il vino dovrebbe essere areato?

Per sviluppare i suoi aromi e tutte le sue qualità, il vino ha bisogno di tempo. Tuttavia, non tutti i vini sono adatti all’invecchiamento e la maggior parte è preferibile gustarli giovani. L'aerazione consente quindi di aiutare il vino a sviluppare la sua tavolozza aromatica subito prima della degustazione.

Per fare questo, gli amanti del vino versano le loro migliori annate in una caraffa da vino, per un momento di riposo essenziale. È il contatto con l'aria che permette al vino di evolversi, grazie all'ossigenazione, ma che elimina anche i sapori sgradevoli.

Il consumatore può anche utilizzare un aeratore per vino per rivelare il profilo aromatico di un vino, ma l'aerazione in caraffa rimane la tecnica più tradizionale per una buona aerazione.

 

Quali vini dovrebbero essere areati?

Alcuni vini non hanno bisogno di essere aerati. Come abbiamo visto, ad essere messi in caraffa sono soprattutto i vini non sufficientemente evoluti, cioè i vini giovani. Allo stesso modo, sono piuttosto i vini che migliorano con il tempo ad aver bisogno di aerazione, come ivini rossi.

Pertanto, i vini bianchi, i vini rosati e gli spumanti non necessitano necessariamente di aerazione per una degustazione perfetta. Qualifichiamo però queste osservazioni affermando che i vini bianchi giovani e chiusi possono riacquistare determinate qualità con un tempo di rapida aerazione.

Ma non è nemmeno necessario decantare tutti i vini rossi giovani. Per scoprirlo non resta che annusare e degustare il vino. Se è chiuso e i suoi aromi sono quasi inesistenti, o anche se rilascia odori sgradevoli, allora potete decantarlo. Se i suoi aromi sono dolci e la sua struttura tannica è equilibrata, le tecniche di aerazione risulteranno superflue.

 

Come aerare un vino?

Se il vino che vuoi servire è giovane e chiuso, sono possibili diverse tecniche di aerazione.

  • Stappate anticipatamente la bottiglia di vino: la superficie di contatto con l'aria è ridotta, ma poche ore di apertura possono bastare per una buona degustazione;
  • Mettere il vino in una caraffa : la caraffa con collo svasato offre una superficie di contatto ottimale tra aria e ossigeno;
  • Utilizza un aeratore per vino: gli aeratori per vino sono piccoli accessori da posizionare sopra il bicchiere di vino durante il servizio. Passare il vino attraverso l'oggetto è sufficiente per garantire una buona ventilazione;
  • Travasare il vino in 2 brocche: per limitare i tempi di aerazione, è possibile passare il vino da una brocca all'altra, favorendo il contatto con l'aria.

Per una ventilazione più efficace e rapida è possibile utilizzare tecniche meno convenzionali, ma altrettanto efficaci. Puoi quindi mescolare il vino in un frullatore per 15-30 secondi per formare bolle e ossigenare il vino il più possibile. Puoi anche mescolare il vino direttamente nel bicchiere o semplicemente agitarlo nel bicchiere.

 

Aerazione del vino: errori da evitare

Si dice spesso che l'aerazione sia necessaria soprattutto per i vini rossi, ma bisogna fare molta attenzione con i vini rossi invecchiati. Infatti, dopo diversi anni di invecchiamento, hanno acquisito tutte le qualità ottimali di un vino da invecchiamento. Una permanenza troppo lunga nella caraffa potrebbe portare ad una iperossigenazione , e quindi alterarne tutte le qualità.

Un altro errore è confondere l'aerazione con la decantazione. La decantazione di un vino consiste nel metterlo in una caraffa per rimuovere eventuali depositi presenti sul fondo delle bottiglie di vino. Lo scopo di questa tecnica è, a differenza dell'aerazione, quello di limitare il più possibile il contatto con l'aria, utilizzando una caraffa dal collo stretto.

 

Per un'esperienza di degustazione ottimale, a volte il vino deve essere aerato. La caraffatura è uno dei metodi tradizionali, ma si può optare anche per tecniche più moderne per facilitare l'ossigenazione del il vinoe ne rivelano le note aromatiche.

 

 


La nostra attuale selezione di vini

Nuovo
Vino Rosato 2023 AOP Côtes de ProvenceGrande Récolte
77,40 €
Scatola da 6 bottiglie - 75 cl
Più informazioni
Promozionale -37%
Vino Rosato 2022 AOP Côtes de ProvenceGrande Récolte
Prezzo regolare 77,40 €Prezzo ridotto48,60 €
Scatola da 6 bottiglie - 75 cl
Più informazioni
Esclusiva web
Esausto
Vino Rosato 2021 AOP Côtes de ProvenceGrande Récolte
77,40 €
Scatola da 6 bottiglie - 75 cl
Più informazioni
Esclusiva web
Vino Bianco 2017 AOP Côtes de ProvenceChâteau de Berne Grande Cuvée
138 €
Scatola da 6 bottiglie - 75 cl
Più informazioni