Tout savoir sur la région viticole du Beaujolais

Tutto quello che devi sapere sulla regione vinicola del Beaujolais

Molto noto per il suo famoso Beaujolais Nouveau, il Regione vinicola del Beaujolais è spesso sottovalutato. Ben oltre questo vino mitico, ma di bassa qualità, con il suo famoso “gusto di banana”, i vigneti del Beaujolais producono anche vini fruttati pieni di eleganza. Il castello di Berne parte per scoperta del Beaujolais e le sue vigne.

 

La storia del vigneto Beaujolais

Come nella maggior parte delle regioni vinicole francesi, il Vigneto del Beaujolais emerse durante la conquista della Gallia da parte dei Romani. Dal 59 aC troviamo le prime tracce dell' Viticoltura del Beaujolais. Va detto che la sua ubicazione, al centro delle vie di comunicazione, ha contribuito notevolmente allo sviluppo della vite e all'esportazione dei vini.

Dopo la caduta dell'Impero Romano, furono i monaci del Medioevo a subentrare coltivazione della vite nel Beaujolais, che permise di intensificare l'attività agricola e creare nuovi vigneti.

L'arrivo della ferrovia nel XIX secolo rese possibile il Vino Beaujolais, che ora si reca a Parigi, dove la freschezza di questo “nuovo” vino è molto attraente. E nonostante la crisi della fillossera, i vigneti riuscirono a salvarsi grazie al trapianto di piante americane, e continuarono a crescere fino a diventare il Vigneti del Beaujolais che conosciamo oggi.

La reputazione della regione vinicola è un po' offuscata dal Beaujolais Nouveau e vini di bassa qualità provenienti da vigneti ad alto rendimento, ma la viticoltura sta attraversando molti cambiamenti e i viticoltori si stanno ora concentrando sulla produzione di vini di qualità, piuttosto che sulla quantità.

 

La geografia del vigneto Beaujolais

Situato tra le due principali regioni vinicole della Borgogna e del Rodano, il Vigneto del Beaujolais comprende 23.000 ettari di vigneti, su un'area lunga 55 km e larga 22 km.

Nel nord del Beaujolais troviamo le annate più grandi, coltivate su terreni granitici chiamati “Granite de Fleurie”. Nel sud, i terreni sono composti da scisto, mentre al centro, nella regione delle pietre dorate, sono piuttosto i terreni calcarei a favorire le viti.

Dal punto di vista climatico, il Beaujolais ha estati molto calde, grazie agli influssi del clima mediterraneo, ma una temperatura media di 11°C, grazie agli influssi del clima semicontinentale e del clima oceanico.

 

Varietà di uva nel Beaujolais

Il Beaujolais concentra la quasi totalità dei suoi vitigni nel due grandi vitigni :

  • IL piccolo noir (97% del vigneto del Beaujolais), vitigno a bacca rossa che produce vini rossi fruttati e speziati, e vini rosati molto profumati;
  • IL chardonnay, vitigno a bacca bianca più riservato, che permette di produrre vini bianchi e spumanti. La sua espressione varia molto a seconda del terroir, il che gli permette di offrire vini bianchi molto variegati.

Altri vitigni sono autorizzati nel Beaujolais, ma restano molto rari: il pinot nero, il pinot grigio, il melone bianco e l'aligoté bianco.

 

Le denominazioni della regione vinicola del Beaujolais

IL Vini Beaujolais si distinguono per 3 diversi tipi di designazioni.

Il Beaujolais AOC

Questa denominazione è la più estesa della regione e riguarda ben 96 comuni, la maggior parte dei quali situati nella parte meridionale del vigneto. C'è una grande diversità di qualità del vino Beaujolais DOP. Un'eterogeneità che dobbiamo essenzialmente ai diversi terroir, che rendono più o meno complessa la maturazione delle uve.

Il Beaujolais Villages AOC

Questa denominazione offre generalmente più vini di qualità rispetto alBeaujolais DOC. Si tratta di vini provenienti da 38 comuni. Tra questi, 30 hanno diritto a far figurare il nome del proprio paese sull'etichetta della bottiglia di vino. La maggior parte dei vini in Villaggi del Beaujolais AOC provengono da viti coltivate su terreni scistosi o granitici, offrendo così caratteristiche note minerali.

Vini Beaujolais

Nel nord del Beaujolais ce ne sono anche 10 Annate di Beaujolais nel vino rosso:

  • L'AOC Saint-Amour, con un vino fruttato e leggero da un lato e un vino speziato dall'altro
  • L'AOC Julienas, con vini rossi fruttati e floreali;
  • L'AOC Chenas, con vini più rari, legnosi, floreali e setosi;
  • L'Mulino a vento AOC, il “re del Beaujolais”, dai vini tannici e complessi;
  • L'AOC Fleurie ; la “regina del Beaujolais”, con vini rossi aromatici e leggeri;
  • L'AOC Chiroubles, con un vino rosso fresco;
  • L'AOC Mattina, con un vino da mantenimento con aromi di frutti rossi e pesca;
  • L'AOC Régnié, con un vino da bere giovane, con note di lampone, ciliegia e ribes nero;
  • L'AOC Brouilly, con un vino rosso del sud da bere giovane;
  • L'AOC Côtes de Brouilly, con un vino rosso minerale.

 

Passeggia lungo la valle del Rodano alla scoperta dei vigneti locali e fermati qualche istante nella Regione vinicola del Beaujolais, per assaporare la grande diversità di vigneti e vini.




La nostra attuale selezione di vini

Nuovo
Vino Rosato 2023 AOP Côtes de ProvenceGrande Récolte
77,40 €
Scatola da 6 bottiglie - 75 cl
Più informazioni
Promozionale -37%
Vino Rosato 2022 AOP Côtes de ProvenceGrande Récolte
Prezzo regolare 77,40 €Prezzo ridotto48,60 €
Scatola da 6 bottiglie - 75 cl
Più informazioni
Esclusiva web
Esausto
Vino Rosato 2021 AOP Côtes de ProvenceGrande Récolte
77,40 €
Scatola da 6 bottiglie - 75 cl
Più informazioni
Esclusiva web
Vino Bianco 2017 AOP Côtes de ProvenceChâteau de Berne Grande Cuvée
138 €
Scatola da 6 bottiglie - 75 cl
Più informazioni