Pourquoi le vin contient-il des sulfites ?

Perché il vino contiene solfiti?

Ci sono molte idee preconcette sui solfiti presenti nel vino. Essi però sono naturalmente presenti nel vino e sono essenziali per la sua buona resa e conservazione. Allora perché i solfiti sono così controversi? Perché il vino lo contiene? Una breve panoramica dell'importanza di solfiti nel vino.

 

Il vino contiene solfiti naturalmente?

IL vinificazione attraversa inevitabilmente una fase di fermentazione alcolica. Questo processo, sotto l'azione dei lieviti, trasformerà lo zucchero dell'uva in alcol, ma produrrà anche quello che comunemente viene chiamato zolfo. È un reazione chimica naturale inevitabile. Quindi, il presenza di solfiti nel vino, un composto chimico della famiglia dello zolfo, è il risultato di un processo naturale, sebbene siano presenti in quantità molto piccole.

Anche se generalmente si parla di solfiti o zolfo, è possibile riferirsi a questo composto anche con altri termini, come anidride solforosa (SO2), solfito di sodio, bisolfito di sodio o anche agenti solfitanti.

 

Cosa significa “vino senza solfiti”?

Abbiamo appena visto che il il vino contiene naturalmente solfiti, anche in quantità molto piccole. Allora cosa dice un vino “senza solfiti”? Stiamo parlando di un vino a cui non sono stati aggiunti solfiti.

Per trovare un vino senza solfiti aggiunti, è allora consigliabile orientarsi verso a vino naturale, che deriva da una particolare produzione vinicola. Inizialmente sulle viti non vengono utilizzati prodotti fitosanitari. In questo modo nell'uva raccolta non è presente zolfo. Le fasi di vinificazione, poi, non prevedono alcuna aggiunta di prodotto. I solfiti così presenti nei vini naturali provengono esclusivamente dal processo naturale della fermentazione alcolica.

E natura del vino contiene in media 30 mg per litro di solfiti, rispetto ai 100-200 mg per litro degli altri vini, siano essi rossi, bianchi o rosati. La percentuale può arrivare anche fino a 400 mg/l per i vini bianchi dolci. La Francia ha imposto limiti legali di contenuto di zolfo del vino, che varia anche a seconda del contenuto zuccherino del vino. I limiti massimi per i solfiti nel vino sono quindi compresi tra 150 e 250 mg/L (400 mg/L per i vini speciali). Inoltre, la menzione “ contiene solfiti » deve essere apposto sull'etichetta del vino se il tenore di solfiti supera i 10 mg per litro.

 

Perché aggiungere solfiti al vino?

L'aggiunta di solfiti al vino mira a contrastare gli effetti dannosi dell'ossigeno sul vino. Infatti, naturalmente presente nel vino, l'ossigeno presente nell'aria lo trasforma gradualmente in “aceto”, rendendolo inadatto al consumo. I solfiti hanno poi 2 proprietà molto interessanti per contrastare questo fenomeno:

  • Antiossidante : limitando il processo diossidazione del vino, la solforosa conferisce maggiore resistenza al vino;
  • Antisettico : i solfiti combattono anche contro lieviti e batteri presenti nel vino, contribuendo così a mantenere un equilibrio della flora microbica del vino, favorevole ad una migliore conservazione.

IL solfiti nel vino fungono quindi da protezione contro tutte le possibili alterazioni del vino.

 

I solfiti sono pericolosi per la salute?

Se i solfiti sono così dibattuti, è soprattutto per le reazioni che possono produrre nell'uomo dopo il consumo. Infatti, se i solfiti rimangono innocui per la salute, non è raro che si sviluppino allergia ai solfiti. È quindi possibile avere naso che cola, orticaria o dolore addominale. È poi vietato il consumo di solfiti.

Ma la diceria che sentiamo più spesso sui solfiti riguarda la loro propensione ai solfiti farti venire il mal di testa. Tuttavia non esiste alcuna prova scientifica che i solfiti siano responsabili del mal di testa. Qui dobbiamo affrontare il fatto che è piuttosto il consumo eccessivo di alcol a causare mal di testa. Tuttavia, i vini che contengono più solfiti sono anche quelli che contengono più alcol.

 

Molti produttori aggiungono solfiti nel loro vino, al fine di preservarli da ossidazioni e possibili alterazioni. La legislazione è ferma su questo utilizzo e ad oggi non ci sono prove che i solfiti possano essere pericolosi per la salute. In caso di dubbio, ce ne sono sempre di più molto buoni vini senza solfiti aggiunti, in particolare in il cinema di vin.


La nostra attuale selezione di vini

Nuovo
Vino Rosato 2023 AOP Côtes de ProvenceGrande Récolte
77,40 €
Scatola da 6 bottiglie - 75 cl
Più informazioni
Promozionale -37%
Vino Rosato 2022 AOP Côtes de ProvenceGrande Récolte
Prezzo regolare 77,40 €Prezzo ridotto48,60 €
Scatola da 6 bottiglie - 75 cl
Più informazioni
Esclusiva web
Esausto
Vino Rosato 2021 AOP Côtes de ProvenceGrande Récolte
77,40 €
Scatola da 6 bottiglie - 75 cl
Più informazioni
Esclusiva web
Vino Bianco 2017 AOP Côtes de ProvenceChâteau de Berne Grande Cuvée
138 €
Scatola da 6 bottiglie - 75 cl
Più informazioni