La route des vins du Jura

La strada del vino del Giura

Vigneto situato solo in il dipartimento del Giura, in un centinaio di chilometri da nord a sud si possono trovare vitigni unici al mondo, attraversando l'intero dipartimento da Salins-les-Bains a nord, a Saint-Amour a sud.

 

Prodotto con vitigni locali e di altro tipo dalla Borgogna, questi terroir sono la culla di vini atipici, come il vin jaune, l'a bianco unico dal vitigno Savagnin, molto secco e con eccezionale capacità di invecchiamento, il Macvin, un vino liquoroso rosso o bianco che può essere gustato come aperitivo, vino passito dolce o Crémant du Jura. 

Questo vigneto dalla geologia aspra, vicino a quello dell'alta Borgogna e situato dall'altra parte della valle della Saona, si insedia sui pendii che scendono dal primo altopiano del Giura verso la pianura. Troviamo lì i terroir il più favorevole su pendii tra i 250 ed i 400 metri sul livello del mare. 

 

Vitigni locali, come il Poulsard, un vitigno rosso a basso contenuto di tannini che produce rosati e rossi chiari, o il Trousseau, un altro vitigno locale che offre più rossi. colorato e ricco di tannini, si adattano molto bene ai terreni argillosi del dipartimento. 

Oltre ai primi vitigni citati, troviamo anche il Pinot Nero, solitamente assemblato nel corredo dei rossi così come negli spumanti blanc de noirs. Lo Chardonnay, altro vitigno borgognone, apporta il suo generoso bouquet ai bianchi, secchi e frizzanti.  


Denominazioni dei vini del Giura. 


Possiamo trovare sei denominazioni di vino del Giura:Arbois, Château-chalon, IL Côtes-du-Jura, IL Crémant-du-Jura, l'Etoile e Macvin-du-Jura. 

Prodotto con vitigni chardonnay e savagnin, Il vino bianco del Giura si divide in due categorie: la prima, floreale, più sottile e raffinata, e la seconda, la categoria “tradizione”, più potente. 


Per quanto riguarda il primo, la pratica dei viticoltori tecnica dell'utensileria che consiste nel riempire il vuoto lasciato dalla naturale evaporazione del vino nella botte in modo da evitare il contatto con l'aria. 

Per ottenere quest'ultimo, al contrario, il vino rimane a contatto con l'aria, che fa affiorare in superficie un sottile strato di lievito, regalando vini dai profumi più intensi in cui si ritrova sia la potenza del Savagnin che la finezza dello Chardonnay. Il vino giallo, impareggiabile e altrimenti chiamato l'oro del Giura, deve il suo nome al suo colore dorato intenso

Realizzato esclusivamente con savagnin, viene invecchiato in botti di rovere per almeno sei anni e tre mesi per ottenere questo nettare divino, mescolando aromi di noci, nocciole, mandorle e spezie. Successivamente viene messo in una bottiglia da 62 cl denominata la Clavelin. È infatti il ​​volume che corrisponde a ciò che resta di un litro di savagnin dopo il suo invecchiamento in botte. 

Il Macvin du Jura, vino liquoroso da gustare sia come aperitivo che come dessert, è un blend di mosto d'uva e di vinaccia del Giura. È un vino liquoroso che si ottiene aggiungendo brandy all'inizio della fermentazione del frutto. Questa miscela trascorre poi almeno dieci mesi in botti. Macvin può essere di tre colori e offre aromi di spezie, miele o frutta secca.



Alla scoperta dei vini del Giura. 

 

Su un percorso di circa quarantacinque chilometri che parte da Arc-et-Senans, si inizia visitando le famose saline reali, inserito nell'elenco dei patrimoni dell'umanità dell'UNESCO e magnifico testimone dell'architettura industriale del XVIII secoloÈ secolo. 

Proseguite il vostro percorso verso Salins-les-Bains e la sua grande salina così come la sua museo del sale poi arriva Montigny-lès-Arsures, storica cittadina di Pasteur. Proseguite il vostro viaggio verso Arbois, città dei vigneti del Giura e delle tenute di Henri Maire, Jacques Tissot e Rolet Père et Fils tra gli altri. 

Poi l'azienda frutticola e vinicola e lo Château Pécauld che ospita il museo del vino e della vite. Proseguite il vostro viaggio verso Pupillin, capitale del vitigno rosso Poulsard, poi verso Poligny, il capoluogo della contea

Da Poligny a Lons-le-Saunier, vi aspetta un itinerario di circa quarantacinque chilometri che vi condurrà attraverso St Lothain, Passemans, Château-Chalon e il suo rinomato AOC vin jaune, Voiteur e Le Vernois. -aree di qualità. 

Si arriva poi allo Château d'Arlay che produce un rosso composto in particolare da pinot nero e alla tenuta vinicola della famiglia Laguiche, per poi proseguire verso L'Etoile AOC che produce bianchi vini. Lons-le-Saunier sarà la fine del tuo viaggio dove potrai visitare ilmuseo dei viticoltori della città.

La nostra attuale selezione di vini

Nuovo
Vino Rosato 2023 AOP Côtes de ProvenceGrande Récolte
77,40 €
Scatola da 6 bottiglie - 75 cl
Più informazioni
Promozionale -37%
Vino Rosato 2022 AOP Côtes de ProvenceGrande Récolte
Prezzo regolare 77,40 €Prezzo ridotto48,60 €
Scatola da 6 bottiglie - 75 cl
Più informazioni
Esclusiva web
Esausto
Vino Rosato 2021 AOP Côtes de ProvenceGrande Récolte
77,40 €
Scatola da 6 bottiglie - 75 cl
Più informazioni
Esclusiva web
Vino Bianco 2017 AOP Côtes de ProvenceChâteau de Berne Grande Cuvée
138 €
Scatola da 6 bottiglie - 75 cl
Più informazioni