La route des vins de Savoie

La strada del vino della Savoia

Dal Lago di Ginevra alla riva destra dell'Isère, alcune isole di viti, esposte a sud, delineano i paesaggi delle valli della Savoia e dell'Alta Savoia. 


Il clima è temperato lì a causa del vicinanza ai laghi. I vini della Savoia sono distribuiti in quattro dipartimenti, Savoia, Alta Savoia, Isère e Ain. La Savoia, così come il Bugey, offrono una bella gamma di vitigni: Jacquère, Chardonnay e Chasselas per i bianchi, Gamay per i rossi.


Le denominazioni dei vini della Savoia. 


Il vino AOC della Savoia è un nome regionale che abbraccia l’intero vigneto savoiardo. Lì troviamo gli Abymes, iArbin, la Ripaille, laApremont, IL Chignin, IL Sanguinerà, IL Crepy, il Seyssel, il Marin, il Marignan, il Chignin Bergeron, il Montmélian, il Saint-Jeoire Prieuré, il Saint-Jean de la Porte e persino il Roussette-de-savoie. 

 

Il vino AOC della Savoia, riconosciuto nel 1973, è coltivato su un vigneto di circa 1.800 ettari distribuito su ventotto comuni savoiardi, di cui venti in Alta Savoia, due nell'Ain e uno nell'Isère. 

La coltivazione viene effettuata in collina, su ghiaioni o antiche morene glaciali. I vigneti sono situati in valli, in montagna, vicino a fiumi, laghi e beneficiano di un clima continentale soggetto a vari influssi. I prodotti AOC Crépy, Seyssel e Roussette-de-Savoie vini bianchi secchi. 

 

HA alla scoperta dei vigneti del Lago di Ginevra.

Situati nel nord dell'Alta Savoia, i vigneti sono distribuiti in isolotti discontinui sui pendii e sui terrazzamenti della riva sud del Lago di Ginevra, tra Annemasse e Thonon-les-Bains, il vostro punto di partenza. 


Da questo famoso centro termale, scoprirete il dominio di Ripaille e il suo castello-monastero, nel cuore di paesaggi superbi e i cui vini sono prodotti principalmente da Chasselas. Questo circuito, che vi porta nella regione del Bas-Chablais, vi permetterà di scoprire le denominazioni Ripaille, Crépy, Marignan e Marin.


HA la scoperta dei vini Frangy a Chambéry. 


Seguite il Rodano su questo itinerario di circa centoventi chilometri, iniziando il vostro viaggio con Frangy, terra della volpe volante per poi unirsi a Seyssel e al suo AOC il più antico della Savoia

Il vostro viaggio continua alla scoperta di Ruffieux e della cantina Chantagne che vi svelerà il ciclo del vino


La strada vi porta poi a Chindrieux, poi a Chanaz lungo il canale di Savières, poi al lago di Bourget e vi accompagna fino all'Abbazia reale di Hautecombe dove sono sepolti i re di Savoia. 

Jongieux e il suo vigneto medievale, coltivato ad altesse bianche, vi condurranno alla fine del vostro percorso a Le-Bourget-du-lac.

HA alla scoperta dei vigneti savoiardi tra Chambéry e Miolans. 

Il vostro itinerario di una quarantina di chilometri inizia con Chambéry e il suo centro storico, per poi portarvi alla scoperta di Apremont e i suoi vini bianchi a base jacquere, famoso per accompagnare la fonduta savoiarda, così come i vini Abymes da scoprire e degustare presso l'enoteca della Maison de la Vigne et du Vin.

 

Poi, una strada affascinante vi condurrà a Chignin, poi a Montmélian, antica roccaforte e il suo museo della vite e del vino. Prosegui il tuo percorso fermandoti ad Arbin per degustare il suo vino mondeuse, potente e rinomato. Infine, la visita al castello di Miolans concluderà il vostro viaggio.

Passeggiata nel vigneto Bugey. 

Situata nell'Ain, a metà strada tra i vigneti della Savoia e quelli del Giura, la regione del Bugey è un ventaglio di paesaggi grandiosi, offre una gastronomia rinomata e vini che accompagnano perfettamente le specialità locali a base di pollame o anche di selvaggina. 

 

AOC dal 2009, I vini Bugey vi offrono un'ampia scelta, dai bianchi fermi o frizzanti ai rossi Cerdon, Montagnieu e Manicle. Percorrete la strada tra Cerdon e Mérignat per una ventina di chilometri e potrete degustare questi vini di alta qualità.

Abbinamenti cibo-vino

Tra tutte le specialità di questa regione, Fonduta savoiarda è probabilmente il più conosciuto. I vini bianchi sono spesso i più adatti a questo piatto, soprattutto quelli della Savoia. Per apprezzare al meglio questo piatto, il vino deve opporsi a leggera acidità per contrastare la parte grassa e una certa rotondità per bilanciare la parte salata. 

 

Per un buon abbinamento enogastronomico, l'ideale sarà un vino del Domaine Jean-François Quénard ottenuto da vecchie vigne Jacquère. Al naso offre un fruttato esuberante con note di albicocca, mela e ananas e al palato domina la freschezza. Altra scelta altrettanto interessante, una Petite Arvine, vitigno vallesano, che offre un bouquet esotico e ricco di aromi. Un perfetto accompagnamento ad una buona fonduta savoiarda.


La nostra attuale selezione di vini

Nuovo
Vino Rosato 2023 AOP Côtes de ProvenceGrande Récolte
77,40 €
Scatola da 6 bottiglie - 75 cl
Più informazioni
Promozionale -37%
Vino Rosato 2022 AOP Côtes de ProvenceGrande Récolte
Prezzo regolare 77,40 €Prezzo ridotto48,60 €
Scatola da 6 bottiglie - 75 cl
Più informazioni
Esclusiva web
Esausto
Vino Rosato 2021 AOP Côtes de ProvenceGrande Récolte
77,40 €
Scatola da 6 bottiglie - 75 cl
Più informazioni
Esclusiva web
Vino Bianco 2017 AOP Côtes de ProvenceChâteau de Berne Grande Cuvée
138 €
Scatola da 6 bottiglie - 75 cl
Più informazioni