Comment reconnaître un bon vin rosé ?

Come riconoscere un buon vino rosato?

Il rosato rivela sapori e colori diversi a seconda della sua produzione, dei suoi vitigni e della sua regione di produzione. Negli ultimi anni la tendenza è stata quella verso i vini rosati più leggeri, che sembrano essere una garanzia di qualità. Cos'è veramente? Château de Berne spiega come riconoscere un buon vino rosato e come sceglierlo in base alla stagione, all'occasione o anche ai piatti che servite.

 

Si riconosce un buon vino rosato dal colore?

Il colore del vino ne riflette la qualità? Un vino rosato più leggero sarà più leggero o fruttato, uno più scuro più tannico? Per saperlo bisogna capire da dove deriva il colore del vino rosato.


140 sfumature di rosato

Esistono oltre 140 diverse sfumature di rosato. La sua produzione, la sua origine, il suo clima e il suo periodo di maturazione influenzeranno questo colore. Innanzitutto il rosato nasce dalla produzione di uve nere a polpa bianca, con buccia leggermente violacea. Sono i pigmenti contenuti in questa buccia che daranno in parte il colore al vino.


La realizzazione del rosato 

A seconda di come viene prodotto il vino e della sua vinificazione, questo colore varia: 

  • Il rosé de saignée prevede una macerazione delle bucce che dura 24 ore. Quindi il succo colorato viene rilasciato nella vasca (spurgo della vasca). Otteniamo quindi un rosato abbastanza scuro, vinoso. 
  • La spremitura del rosato prevede la pressatura dei grappoli dopo la raccolta, senza macerazione. Otteniamo quindi un rosato più chiaro e leggero.

L'origine del rosato

A seconda dell'origine del vino, anche il colore differisce, influenzato dai diversi climi e vitigni. Un vino rosato del sud-ovest beneficerà di un colore più intenso e di aromi più intensi, mentre un vino rosato della Provenza beneficerà di un colore più chiaro e di aromi più freschi e fruttati. 

A seconda della regione di origine, il vino rosato non avrà quindi lo stesso colore:

I vini rosati più scuri sono prodotti principalmente nel sud-ovest, nella regione di Bordeaux; un po' meno in Linguadoca-Rossiglione, poi i rosati sono sempre più chiari man mano che si va verso la Provenza, passando per la Valle del Rodano e la Corsica.



Bere rosato in base alla tua età?

Anche se la maggior parte dei vini rosati vengono bevuti giovani, questo non è vero per tutti. Quindi non fermarti all’anno sull’etichetta!

In effetti, molti rosati saranno migliori dopo un anno o due di invecchiamento, e alcuni possono anche invecchiare qualche anno in più

Pertanto, i rosés de saignée, spesso più scuri, saranno migliori dopo un anno di invecchiamento e potranno essere consumati per due o tre anni (link Bertrand?). Esistono anche vini a lunga conservazione, più macerati, che possono invecchiare fino a 10 anni o più.

Questa tipologia di rosato è destinata ai palati più esigenti. A tavola sono vini molto delicati, che si abbinano meravigliosamente con della buona carne.

 

 

Trovare un buon vino rosato a seconda dell'occasione

Il vino rosato non è lo stesso a seconda della zona di produzione e del vigneto. Leggeri, fruttati o tannici, non sono tutti adatti alle stesse occasioni. Ti piace abbinare un vino rosso o bianco ai piatti che servi? È possibile fare la stessa cosa con il vino rosato.

Quale rosato bere in estate?

Il rosato è conosciuto come una bevanda rinfrescante, piacevole da bere d'estate. Mentre alcuni rosati sono davvero molto freschi, altri saranno più robusti e quindi meno consigliati nella stagione calda. Scegli una Côtes de Provence o un vino rosato di un vigneto corso. Meno tannici, saranno perfetti nelle giornate soleggiate, purché gustati freschi.

 

Quale rosato servire come aperitivo?

Come aperitivo, il vino rosato è spesso unanime. Accompagnato da pane tostato e grissini, un rosato leggero delizierà le vostre papille gustative e quelle dei vostri ospiti. Potete allora optare per un Côtes de Provence rosé, un Languedoc o un Cabernet-sauvignon. Ottenuti da uve raccolte precocemente, sono meno esposte al sole e contengono meno zucchero, che riduce il grado alcolico.


Quale rosato scegliere per il pasto?

Apprezzato anche durante i pasti, il rosato accompagna con delicatezza carni e grigliate, insalate miste, formaggi... E questo anche in inverno. Qui, optate per un vino rosato più robusto come un rosato del sud-ovest, perché un vino povero di tannini potrebbe sembrare un po' leggero. Preferite invece un vino più dolce da dessert, come ad esempio un Cabernet d'Anjou.


Quale rosato per un'occasione speciale?

Per una riunione di famiglia o un'occasione speciale, un ottimo vino rosato si rivelerà un ottimo compagno. Optare per un vino rosato da conservare, come quello di Château des Bertrands, per celebrare l'evento: note esotiche, frutti a polpa bianca, acidità, eleganza sono le parole chiave.


 

Adesso sai riconoscere un buon vino rosato in base al suo colore, ma soprattutto in base ai tuoi gusti e alla situazione!


La nostra attuale selezione di vini

Nuovo
Vino Rosato 2023 AOP Côtes de ProvenceGrande Récolte
77,40 €
Scatola da 6 bottiglie - 75 cl
Più informazioni
Promozionale -37%
Vino Rosato 2022 AOP Côtes de ProvenceGrande Récolte
Prezzo regolare 77,40 €Prezzo ridotto48,60 €
Scatola da 6 bottiglie - 75 cl
Più informazioni
Esclusiva web
Esausto
Vino Rosato 2021 AOP Côtes de ProvenceGrande Récolte
77,40 €
Scatola da 6 bottiglie - 75 cl
Più informazioni
Esclusiva web
Vino Bianco 2017 AOP Côtes de ProvenceChâteau de Berne Grande Cuvée
138 €
Scatola da 6 bottiglie - 75 cl
Più informazioni