Choisir un vin rosé pour une dégustation à l'aveugle

Scegliere un vino rosato per una degustazione alla cieca

La degustazione di vini rosati è un esercizio divertente che ti permette di divertirti davanti ad una buona bottiglia, affinando al contempo le tue conoscenze di enologia. Molto più complesso di quanto sembri, questo tipo di degustazione risveglia i sensi. Quindi, per un'esperienza unica, vediamo come scegliere un vino rosato per una degustazione alla cieca.

 

Scegliere un rosato per una degustazione alla cieca: i vitigni

Gli amanti del vino apprezzano i vini rosati per la diversità delle caratteristiche che presentano. Un rosato Côtes de Provence è molto diverso da un rosato bordolese e, anche sullo stesso terroir, i vini rosati variano. La tipicità deriva essenzialmente da un elemento: il vitigno. Potrai quindi scegliere la tua bottiglia da degustare alla cieca in base ai principali vitigni:

  • Il tibouren, che offre note di frutta a polpa bianca e un colore pallido;
  • Il carignan, che rivela aromi di frutti rossi e neri (ciliegia, mora, prugna secca, ecc.), oltre a spezie;
  • Il cinsault, che all'esame visivo rivela un bel colore rosa tenue e all'esame gustativo aromi di frutti rossi;
  • cabernet-sauvignon, utilizzato principalmente in blending, e che offre note floreali e vegetali;
  • Il mourvedre, che rivela note di frutti neri e vini rosati corposi;
  • Syrah , che rivela aromi fruttati e fini;
  • grenache, che offre una tavolozza aromatica attorno a sapori di frutti rossi e spezie.

 

Degustazione alla cieca dei vini rosati: la cronologia

Come per i vini rossi o i vini bianchi, la degustazione dei vini rosati deve rispettare una certa cronologia, per non rovinare l'esperienza.

Dal più leggero al più potente

Se avete intenzione di assaggiare più annate durante la vostra serata di degustazione, è meglio rispettare un certo ordine, per non saturare le vostre papille gustative fin dai primi sorsi.

Si consiglia quindi di iniziare con i rosati più leggeri, per poi spostarsi gradualmente verso i rosati più potenti. Infatti, un rosato corposo è carico di tannini, che possono ridurre la sensibilità delle papille gustative. Non apprezzereste gli aromi dei vini leggeri se arrivassero dopo annate di carattere che lasciano una bella persistenza in bocca.

Dal più secco al più morbido

Si consiglia inoltre degustare i rosati iniziando dal più secco, per finire con il più dolce. In altre parole, bisogna finire con le bottiglie di rosé più dolci. Infatti, il contenuto zuccherino residuo dei rosati dolci è tale che le papille gustative possono saturarsi rapidamente, impedendo di sentire gli aromi più fini dei rosati secchi.

Affinamento in Cantina: Vecchie annate prima delle bottiglie giovani

Quando il vino evolve, nel tempo, i tannini in esso contenuti si sciolgono gradualmente e danno origine a nuovi aromi. Meglio, in queste condizioni, iniziare la degustazione con i rosati più vecchi, i cui tannini sono più leggeri, per poi finire con i rosati più giovani.

I critici del vino rosato hanno opinioni divergenti su questa raccomandazione, ma può guidare la degustazione dei giovani amanti del vino.

Preziosa spiegazione e analisi visiva:

I consigli sopra riportati sono guide generali, ma una degustazione di successo dipende anche dall'analisi visiva del vino, dalla preziosa spiegazione degli aromi e dall'apprezzamento personale di ciascuno.

Prenditi il ​​tempo per assaporare ogni momento della tua degustazione, esplorando le sottili sfumature che ogni colore rosa nel tuo bicchiere può offrire.

 

Riuscire in una degustazione alla cieca: le giuste condizioni

La degustazione di vini è un esercizio interessante e divertente, che permette di conoscere meglio un tipo di vino, un vitigno, le regioni viticole... Vuoi scoprire le Côtes de Provence? Incontro nella cantina della tenuta di Berna per una degustazione alla cieca di vini rosati della Provenza.

Scegliere le bottiglie giuste e l'ordine in cui servire i rosati è fondamentale, ma bisogna anche praticare l'esercizio nelle migliori condizioni.

Per un esame visivo ottimale, cerchiamo di trovare uno spazio ben illuminato, con luce naturale, se possibile. Avere uno sfondo bianco è utile anche per osservare chiaramente il colore del vino.

Per l'esame olfattivo e l'analisi gustativa è meglio non programmare la degustazione subito dopo il pasto, ed evitare gomme da masticare o sigarette.

La degustazione di vini è un esercizio interessante e divertente, che permette di conoscere meglio un tipo di vino, un vitigno, una regione vinicola...

Durante questa esperienza potrai apprezzare la bella intensità degli aromi e la freschezza al palato, specifica dei vini di questa rinomata regione vitivinicola. Che tu sia un principiante o un dilettante esperto, questa degustazione ti permetterà di approfondire il tuo livello di conoscenza dei vini rosati ed esplorare le sottigliezze che rendono unica ogni bottiglia."

Vuoi scoprire le Côtes de Provence, annate prestigiose? Visita la cantina del Domaine de Berne per una degustazione alla cieca di vini rosati della Provenza. Lasciati trasportare dall'esperienza e condividi questa degustazione con gli amici attorno a splendidi rosati, in un'atmosfera amichevole, per assaporare ogni sorso di questo iconico rosato.

 


La nostra attuale selezione di vini

Nuovo
Vino Rosato 2023 AOP Côtes de ProvenceGrande Récolte
77,40 €
Scatola da 6 bottiglie - 75 cl
Più informazioni
Promozionale -37%
Vino Rosato 2022 AOP Côtes de ProvenceGrande Récolte
Prezzo regolare 77,40 €Prezzo ridotto48,60 €
Scatola da 6 bottiglie - 75 cl
Più informazioni
Esclusiva web
Esausto
Vino Rosato 2021 AOP Côtes de ProvenceGrande Récolte
77,40 €
Scatola da 6 bottiglie - 75 cl
Più informazioni
Esclusiva web
Vino Bianco 2017 AOP Côtes de ProvenceChâteau de Berne Grande Cuvée
138 €
Scatola da 6 bottiglie - 75 cl
Più informazioni