Tout savoir sur les cépages du vin : le viognier blanc

Tutto quello che c'è da sapere sui vitigni da vino: il viognier bianco

Apprezzato per la sua freschezza, le sue qualità aromatiche e la sua finezza, il viognier bianco è un vitigno ancora poco conosciuto, che potrebbe benissimo essere scomparso. Fortunatamente la coltivazione del viognier bianco si sta progressivamente espandendo, incontrando appassionati in tutto il mondo. Andiamo a incontrarlo vitigno a bacca bianca emblematico della valle del Rodano.

 

La storia del viognier bianco

IL origini di viognier rimangono molto oscuri, ma si dice che questo vitigno risalga al III secolo, epoca in cui l'imperatore romano Probo lo portò dalla Dalmazia, per piantarlo in Gallia, e più precisamente nella regione del Rodano.

Proveniente da viti selvatiche, il Viognier venne poi coltivato nel valle settentrionale del Rodano, prima di diffondersi più a sud, poi in altre parti del mondo.

Se è stata per lungo tempo un vitigno dominante in Francia, la fillossera ha avuto la meglio, proprio come la Prima Guerra Mondiale, o addirittura l'industrializzazione. Poi quasi scomparve e nel 1965 ne avevamo solo 8 ettari vitigno viognier bianco (che rappresenta la superficie di una piccola azienda agricola).

Per fortuna i viticoltori di Condrieu, quindi tutti quelli dell' valle meridionale del Rodano e il sud della Francia sono riusciti a ritrovare il suo splendore. Dagli anni 2000 viene coltivato anche nelle regioni vinicole di tutto il mondo.

 

Le caratteristiche del viognier bianco

Nelle viti e nel bicchiere, il vitigno bianco viognier si distingue per le sue caratteristiche.

Viognier in vigna

IL Vitigno a bacca bianca Viognier non è molto impegnativa, ma richiede comunque molto sole. Il sole e il caldo gli permettono poi di sviluppare tutta l'intensità dei suoi aromi, che lo rendono un vitigno di qualità, anche se poco fertile. E se apprezza il sole, è anche piuttosto resistente alla siccità, ma il suo germogliamento precoce lo espone al rischio di gelate primaverili.

Inoltre il Viognier è sensibile al vento, all'oidio e, in misura minore, al marciume grigio.

 

Riconosciamo viognier dal suo grappoli piccoli e compatti, e le sue piccole bacche dalla buccia spessa e bianca.

Viognier nel bicchiere

Il Viognier è un vitigno che dà vini bianchi naturali apprezzati per la loro rotondità e acidità, ma soprattutto per la loro eccezionale ricchezza aromatica. Troviamo poi nel vino bianco vinificato da viognier, aromi di lime, caprifoglio, miele, albicocca o anche note legnose o di frutta secca.

Nella miscelazione, Viognier fa miracoli con il suo compagno Syrah. Quest'altro vitigno della valle del Rodano si abbina particolarmente bene con il viognier. L'assemblaggio eccezionale si trova nell'AOC Condrieu, l'unica denominazione di origine controllata della Côtes-du-Rhône che può utilizzare il viognier. Il vino risulta quindi morbido, elegante, aromatico e ricco di finezza e freschezza.

 

Coltivazione del Viognier in Francia e all'estero

Se il viognier bianco è stato a lungo sviluppato solo in Francia, ora sta fiorendo in diversi paesi del mondo.

Viognier in Francia

È principalmente nel vigneti di Ampuis e Condrieu, nel Rodano (69), quel viognier è il più coltivato. È quindi ampiamente utilizzato per i vitigni di numerose denominazioni, come Côte-Rôtie, Condrieu o Château Grillet.

Ma è coltivato anche in altro Regioni vinicole francesi, e soprattutto in Linguadoca-Rossiglione, nel Gard, o anche in Corsica, dove viene utilizzato per produrre vini in purezza.

IL vigneti viognier oggi si estendono su più di 5.500 ettari in Francia, distribuiti principalmente tra la valle del Rodano, l'Ardèche, la Linguadoca-Rossiglione, il Gard e la Corsica.

Viognier nel mondo

In Europa, i vigneti di Viognier sono concentrati principalmente in Portogallo, Grecia, Italia e Spagna.

Viognier è partito alla scoperta del nuovo mondo non molto tempo fa. Negli anni 2000 si cominciò a coltivarlo negli stati più caldi degli Stati Uniti (1.200 ettari), come California, Georgia e Virginia.

Si trova anche in Australia, con una superficie coltivata di 1.400 ettari.

Viene poi utilizzato in assemblaggio con Chardonnay, Colombard o Chenin Blanc negli Stati Uniti e con Syrah in Australia.

 

Viognier si avvicina al tavolo

Viognier lo è spesso gustato come aperitivo, ma è soprattutto durante il pasto che viene maggiormente apprezzato.

Per un cibo e vino perfetto, abbiniamo il viognier ai frutti di mare e al pesce, ma anche alle carni bianche o agli asparagi. A fine pasto svela i suoi aromi con formaggi caprini.

Un po' più sorprendente, il connubio tra viognier e piatti asiatici offre un'armonia di sapori piacevoli, in particolare con il sushi o la cucina tailandese.

 

Parti alla scoperta dei vitigni della Francia e fermati nella valle del Rodano e nel sud del paese assaggiare un delizioso viognier. Approfittate allora del vostro soggiorno enoturistico per soffermarvi in ​​Provenza, dove il Domaine de Berne vi accoglierà con grande piacere.


La nostra attuale selezione di vini

Nuovo
Vino Rosato 2023 AOP Côtes de ProvenceGrande Récolte
77,40 €
Scatola da 6 bottiglie - 75 cl
Più informazioni
Promozionale -37%
Vino Rosato 2022 AOP Côtes de ProvenceGrande Récolte
Prezzo regolare 77,40 €Prezzo ridotto48,60 €
Scatola da 6 bottiglie - 75 cl
Più informazioni
Esclusiva web
Esausto
Vino Rosato 2021 AOP Côtes de ProvenceGrande Récolte
77,40 €
Scatola da 6 bottiglie - 75 cl
Più informazioni
Esclusiva web
Vino Bianco 2017 AOP Côtes de ProvenceChâteau de Berne Grande Cuvée
138 €
Scatola da 6 bottiglie - 75 cl
Più informazioni